Pagani-Geotechnical-Equipment-Vane-test-VT12

Prova scissometrica per la misura diretta della resistenza al taglio non drenata dei terreni coesivi saturi

A partire da 1.215,00 €

Vane test

Field

VT12

 
Pagani-Geotechnical-Equipment-Vane-test-VT12

Prova scissometrica

La prova può essere eseguita in campo, in parete o al fondo di scavi, oppure in laboratorio su un campione opportunamente confinato. Consiste nell’infiggere nel terreno una paletta a quattro lame ortogonali, ruotandola alla velocità prescritta è possibile misurare il valore dello sforzo di torsione necessario per portare a rottura il terreno, per mezzo della chiave torsiometrica calibrata. 

Successivamente, si può continuare la rotazione della paletta per alcuni giri fino al completo rimaneggiamento del terreno, misurando la resistenza al taglio residua del terreno stesso dopo grandi deformazioni.

Informazioni tecniche

Le palette (Vane) hanno forma rettangolare con altezza doppia rispetto al diametro.

Al di sopra delle lame della paletta è fissato un sottile anello allargatore con lo scopo di eliminare dalle misure gran parte della componente dello sforzo dovuta all’attrito del terreno lungo il tratto di asta infissa nel terreno.

Palette utilizzabili:

TG63-100: 60×30

TG63150: 50×25

TG73-200: 38×19

Diametro Interno/Esterno del tubo di rivestimento: 32/48 mm    

 

Calcolo della
resistenza al taglio non drenata

La resistenza al taglio non drenata (Su(FV)) a rottura viene calcolata dal valore dello sforzo massimo di torsione (Tmax) richiesto per tagliare il terreno compreso fra le ali della paletta.
La formula generale per palette di forma rettangolare aventi altezza (H) e diametro (D), è:

Su(FV) = T /((p D3/2) (H/D + a/2)) (1)

dove:

T = torsione massima applicata (al netto degli attriti).
a = fattore che dipende dalla distribuzione del taglio assunta alle estremità del cilindro di rottura, pari a 2/3 per sforzo di taglio uniforme.

Per palette rettangolari aventi H/D = 2, l’equazione (1) si riduce a:

Su(FV) = 6T / 7p D3 = 0.273T / D3 (2)

La resistenza al taglio residua viene calcolata con la formula sopra illustrata (2) introducendo il valore dello sforzo di torsione al netto degli attriti, misurato dopo alcuni giri di rotazione della paletta, cioè quando il terreno offre una resistenza praticamente costante.